MODELLISMO AUTO SCALA 1/43
CHEVROLET CORVETTE

ARENA MODELLI Specializzata in modelli da Rallyes in resina 1/43 1/24 con particolari in metallo
Specialized in Rallyes models with resin and metal parts 1/43 1/24
Modèle voitures miniatures 1/24 1/43


ARE 729 Chevrolet Corvette C3 -  Schierata dalla scuderia ameriacana « Air Team » alla 24 ore di Daytona del 1968 con i piloti Gulstrand , Leslie (n.44) e Patrick, Jordan, Coplan (n,45),  quest’ultima si ritirò, mentre la n.44 si classificò al 29esimo posto assoluto.
FEBBRAIO 2015

ARE 795 – Chevrolet Corvette - Una delle prime realizzazioni del mitico preparatore/pilota John Greenwood. Lo stesso, in coppia con Rutherford, partecipò nel 1973 alla 6 ore di Watksin Glen, classificandosi al 9^ posto assoluto.
GENNAIO 2016

ARE 795b – Chevrolet Corvette – Un'altra versione della vette di Greenwood, questa versione riproduce la 3^ classificata alla gara Trans Am di Watksin Glen nel 1973 dove Greenwood fu affiancato da Johnson.
GENNAIO 2016

ARE 810 – Corvette C3 – Tony de Lorenzo e Steve Durst condussero questa vette alla 12 ore di Sebring del 1973, non finirono la gara, per rottura del motore, ma furono classificati in 47ma posizione..
SETTEMBRE 2016

ARE 811 – Corvette C3 – Vettura del Team DX, in gara alla 12 ore di Sebring del 1968 con Don Yenko e Pedro Rodriguez, non giunsero al traguardo.
SETTEMBRE 2016

ARE 812 – Corvette C3 – Un altra vettura del team DX, questa volta in versione spider, vincitrice della categoria GT a Sebring nel 1968 con Dooley.
SETTEMBRE 2016

ARE 813 – Corvette C3 – Thompson, Harrell e De Lorenzo, in gara alla 24 ore di Daytona del 1969 con la Corvette del team Owens Corning, si ritirarrono causa un incidente.
SETTEMBRE 2016

ARE 814 – Corvette C3 – Questa spider corse con Barker la gara Scca di Bergen nel 1969.
SETTEMBRE 2016
ARE 816 – Corvette L-88 – Condotta da uno dei più noti piloti americani del tempo, Jerry Thomson, questa Corvette spider vinse, nel 1969, la categoria A production alla corsa dei campioni a Daytona.
FEBBRAIO 2017
ARE 817 – Corvette L-88 – vincitrice con de Lorenzo e Lang della categoria GT alla 12 ore di Sebring 1970.
FEBBRAIO 2017
ARE 818 – Corvette L-88 – vettura gemella di quella guidata da Thomson, la vette di Tony de Lorenzo alla race of champions di Daytona nel 1969, terminò in 17ma posizione.
FEBBRAIO 2017
ARE 819 - Corvette C3 – condotta da Heinz, Clure ed English, al 3^ posto assoluto alla 24 ore di Daytona del 1973
FEBBRAIO 2017

ARE 820 – Corvette C3 – Quarta classificata con Alex Davidson alla gara Scca Trans am a Pocono nel 1975.
FEBBRAIO 2017
ARE 822 – Corvette C3 – Condotta da Hay e Nagel alla 5 ore di Mid Ohio nel 1974, questa Corvette si ritirò per incidente ma venne classificata in 36ma posizione.
FEBBRAIO 2017

ARE 823 – Corvette C3 – John Greenwood, allestì e condusse quest’auto, decisamente americana, al primo posto a Road Atlanta nel 1970.
FEBBRAIO 2017
ARE 824 – Corvette C3 – Ancora la Corvette di John Greenwood così come appariva nelle gare Scca del 1971.
FEBBRAIO 2017
ARE 881 – Corvette C3 – Questa vettura allestita dal noto preparatore e pilota John Greenwood, su telaio 011, è stata realizzata per la prima volta nel 1978. Nella configurazione attuale appartiene a Lance Smith – Corvette C3 – Ancora la Corvette di John Greenwood così come appariva nelle gare Scca del 1971.
FEBBRAIO 2018
ARE 882 – Corvette C3 spider – Vincitrice della categoria GT e 11ma assoluta con Johnson e Johnson, alla 6 ore di Watksin Glen nel 1968
FEBBRAIO 2018
  ARE 883 Corvette C3 – Con questo kit è possibile realizzare due versioni della vettura schierata alla 24 ore di Daytona del 1971 con Heinz e Costanzo che si classificarono all‘undicesimo posto e quella utilizzata alla 12 ore di Sebring dello stesso anno, dove all‘equipaggio si aggiunse Johnson, terminarono al 10^ posto
FEBBRAIO 2018
  ARE 884 Corvette C3 – Ritirata alla 24 ore di Daytona 1970 con l‘equipaggio Johnson – Johnson - Greendyke
FEBBRAIO 2018
  ARE 885 – Corvette C3 – Ancora i due Johnson con Greendyke, parteciparono alla 12 ore di Sebring del 1970, dove si classificarono all'11esimo posto assoluto.
FEBBRAIO 2018
ARE 886 Corvette tubular frame – Nel 1977, grazie alle più permissive regole della categoria Imsa, John Greenwood decise di approntare una nuova vettura, basata sulla Corvette ma dotata di telaio tubolare e di soluzioni tecniche innovative, Con questo kit è possibile realizzare la versione della 6 ore di Watksin Glen, dove Greenwood fu affiancato da Smooters, quella della 100 miglia di Branerd, dove si classificò 21 esimo e quella schirata alla 250 miglia di Daytona Paul Revere, dove giune 47 esimo.
100 MILES BRAINERD 1977
FEBBRAIO 2018
ARE 886 Corvette tubular frame – Nel 1977, grazie alle più permissive regole della categoria Imsa, John Greenwood decise di approntare una nuova vettura, basata sulla Corvette ma dotata di telaio tubolare e di soluzioni tecniche innovative, Con questo kit è possibile realizzare la versione della 6 ore di Watksin Glen, dove Greenwood fu affiancato da Smooters, quella della 100 miglia di Branerd, dove si classificò 21 esimo e quella schirata alla 250 miglia di Daytona Paul Revere, dove giune 47 esimo.
250 MILES DAYTONA PAUL REVERE 1977
FEBBRAIO 2018
ARE 886 Corvette tubular frame – Nel 1977, grazie alle più permissive regole della categoria Imsa, John Greenwood decise di approntare una nuova vettura, basata sulla Corvette ma dotata di telaio tubolare e di soluzioni tecniche innovative, Con questo kit è possibile realizzare la versione della 6 ore di Watksin Glen, dove Greenwood fu affiancato da Smooters, quella della 100 miglia di Branerd, dove si classificò 21 esimo e quella schirata alla 250 miglia di Daytona Paul Revere, dove giune 47 esimo.
6 HOURS WATKSIN GLEN 1977 GREENWOOD-SMOTHERS
FEBBRAIO 2018
  ARE 887 – Corvette tubular frame - Il telaio 001 fu ceduto Da Greenwood al pilota Jerry Hansen che pressoché senza apportare modifiche la condusse in alcune gare della serie Scca, giungendto, tra l‘altro al 5^ posto a Road America
FEBBRAIO 2018
ARE 888 Corvette tubular frame – Il secondo telaio tubolare realizzato da Greenwood fu destinato a John Paul il quale fece realizzare una nuova carrozzeria e dipinse la vettura nel classico celeste delle auto del suo team. Si classificò all 8^ posto alla 100 miglia di Laguna Seca. Con questo kit è inoltre possibile realizzare le versioni 100 miglia di Lime Rock dove giunse terzo e quella della 100 miglia di Brainerd dove si classificò 23 esimo
100 MILES BRAINERD 1978
FEBBRAIO 2018
ARE 888 Corvette tubular frame – Il secondo telaio tubolare realizzato da Greenwood fu destinato a John Paul il quale fece realizzare una nuova carrozzeria e dipinse la vettura nel classico celeste delle auto del suo team. Si classificò all 8^ posto alla 100 miglia di Laguna Seca. Con questo kit è inoltre possibile realizzare le versioni 100 miglia di Lime Rock dove giunse terzo e quella della 100 miglia di Brainerd dove si classificò 23 esimo
100 MILES LAGUNA SECA 1978
FEBBRAIO 2018
ARE 888 Corvette tubular frame – Il secondo telaio tubolare realizzato da Greenwood fu destinato a John Paul il quale fece realizzare una nuova carrozzeria e dipinse la vettura nel classico celeste delle auto del suo team. Si classificò all 8^ posto alla 100 miglia di Laguna Seca. Con questo kit è inoltre possibile realizzare le versioni 100 miglia di Lime Rock dove giunse terzo e quella della 100 miglia di Brainerd dove si classificò 23 esimo
100 MILES LIME ROCK 1978
FEBBRAIO 2018
  ARE 889 – Corvette tubular frame – nella seconda parte del 1978, John Paul, non particolarmente soddisfatto della vettura fece apportare alcune modifiche alla carrozzeria al telaio ed al motore e si schierò in alcune gare di fine stagione. Qui è raffigurata alla 100 miglia di Road Atlanta, dove si classificò al 23 esimo posto
FEBBRAIO 2018
  ARE 890 – Corvette tubular frame – nel 1979 John Paul vendette la sua „002“ a Tico Almeida che si schiera alla 12 ore di Sebring del 1980 assieme a Rodriguez e Riano, non giunsero al traguardo, vennero classificati all‘ottavo posto assoluto.
FEBBRAIO 2018